Crea sito

Lidl in Svizzera, ha raggiunto in anticipo il proprio obiettivo ambientale 2020

retailgreen by Retailtrend.it (12 settembre 2019) – Per Lidl Svizzera, l’obiettivo di ridurre del 35% le emissioni di CO2 entro il 2020, è stato rispettato e anticipato con largo anticipo, in quanto ha fatto registrare, ad oggi, una riduzione complessiva del 46%.

Gran parte delle emissioni di CO2, proviene dalla logistica e LIDL si sta impegnando affinchè la propria flotta di automezzi per la consegna sul punto di vendita, entro il 2030, sia alimentata da gas liquido organico (LBG). Già da giugno 2019 sta sperimentando veicoli con questo tipo di alimentazione.

Del resto LIDL Svizzera ha introdotto una completa gestione della CO2, la cui impronta operativa, copre ogni anno una serie di misure, da cui derivano un maggior controllo della riduzione delle emissioni, implementando e compensando con soluzioni alternative quelle residue.

L’efficienza di un discount sempre più intelligente e della massima semplicità, è una delle priorità fondamentali nella vision strategica di LIDL Svizzera. Del resto, solo attraverso la massima efficienza e un ottimo rapporto qualità-prezzo, si può giungere ad un ottimo risultato.

L’efficienza di un punto di vendita è anche sostenibilità per l’ambiente. Processi ottimizzati, garantiscono anche che una buona logistica, insieme a materiali riciclabili, attrezzature eco-sostenibili, prodotti alimentari ed energia alternativa, non vengano incautamente sprecati.

Del resto LIDL SVIZZERA, è il primo grande retailer elvetico, in cui tutti i rami di efficienza energetica dello standard ISO 50001 sono certificati.