Carrefour è la prima insegna della gdo in Francia che si impegna per un packaging “green”

retailgreen by Retailtrend.it – Carrefour ha annunciato il suo piano per reinventare il packaging in versione “green”, allontanandosi dai tradizionali imballaggi “usa e getta” per guardare alle prospettive di un’economia circolare, come parte integrante della sua transizione alimentare per tutte le campagne future. 
Prevede di raggiungere l’obiettivo di dotarsi di imballaggi riciclabili, riutilizzabili o compostabili al 100%, per i marchi del Gruppo, entro il 2025.

Carrefour richiede un’azione collettiva
Ma creare una nuova economia del packaging per abbattere i rifiuti di plastica è una sfida considerevole che richiede un’azione collettiva.

In linea con la tabella di marcia dell’economia circolare guidata dal Ministero per la transizione ambientale e sostenibile (Ministère de la transition écologique et solidaire), Carrefour sostiene anche la creazione di un patto nazionale per l’abbattimento della plastica nella gdo, per poi lavorare per ottenere un’economia circolare del 100% in Francia.

Questa transizione richiede soprattutto un ripensamento collettivo dell’uso delle risorse, per ridurre l’uso di imballaggi e plastica monouso e per ottimizzare il  processo di riciclaggio.

Riduzione della plastica monouso
Carrefour sta implementando misure per allontanarsi dal modello di plastica usa e getta. Il Gruppo sta pianificando di eliminare gli imballaggi non riciclabili di frutta e verdura biologiche e di smettere di vendere cannucce di plastica entro la fine del 2018 e di sostituire gradualmente le cannucce di plastica sui cartoni dei succhi.

Accelerare il riciclaggio degli imballaggi
Carrefour si impegna a utilizzare imballaggi riciclabili per tutti i suoi prodotti, a partire dai suoi prodotti a marchio Carrefour Bio, a partire dal 2020. I vassoi in polistirolo utilizzati nei reparti di carne, pesce e formaggio saranno presto sostituiti da imballaggi riciclabili.
Inoltre, Carrefour si impegna a utilizzare materiali riciclati. A partire dal 2022, il Gruppo utilizzerà il 50% di plastica riciclata per le sue bottiglie di succo e soda e il 50% per le sue bottiglie d’acqua.

Il movimento di Plastic Attack
Carrefour accoglie e sostiene il movimento cittadino Plastic Attack per cercare soluzioni alternative al problema . L’obiettivo di questa iniziativa è sensibilizzare i consumatori sugli imballaggi in plastica effettuando operazioni in negozio e incoraggiando i clienti a liberarsi di imballaggi in plastica eccessivi. 
Le operazioni di sensibilizzazione saranno effettuate in vari negozi Carrefour.

Precedente AMAZON punta sulle energie rinnovabili e inaugura un impianto fotovoltaico a tetto in Nevada Successivo WOOLWORTHS ANNOUNCES ZERO PACKAGING WASTE TO LANDFILL VISION 

Lascia un commento

*